1. Inizio pagina
  2. Contenuto della pagina
  3. Menu principale
  4. Menu di Sezione
 

Contenuto della pagina
clicca qui per i risultati.


 

Si elencano di seguito alcuni dati riferiti alle elezioni degli anni precedenti nel Comune di Albano Laziale, che risultano interessanti per eventuali confronti.

Elezioni Provinciali e Politiche del 13 e 14 Aprile 2008, totale votanti alle ore 15.00 del 14 Aprile, 80,2%;
Elezioni Comunali e Regionali del 28 e 29 Marzo 2010, totale votanti alle ore 15.00 del 29 Marzo, 77% per le Regionali, 77,9% per le Comunali;
Referendum del 12 e 13 Giugno 2011, totale votanti ore 15.00 del 13 Giugno, 61,8%;
Elezioni Politiche e Regionali 24 e 25 Febbraio del 2013, totale votanti alle ore 15.00 del 25 Febbraio, 78,5%;
Elezioni Europee 25 Maggio 2014, i seggi da questa volta chiudono alle ore 23.00 e si vota in una sola giornata, totale votanti alle ore 23.00, 59,7%;
Elezioni Comunali del 14 Giugno 2015, totale votanti alle ore 23.00, 45,09%;
Referendum del 17 Aprile 2016, totale votanti alle ore 23.00, 34,43%.

 

INFORMATIVA CONVOCAZIONE COMIZI
Con Decreto del Presidente della Repubblica del 27 settembre 2016, pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n. 227 del 28 settembre 2016 sono stati convocati per Domenica 4 Dicembre 2016 i comizi elettorali per il REFERENDUM POPOLARE CONFERMATIVO avente ad oggetto il seguente quesito referendario: Approvate il testo della legge costituzionale concernente “disposizioni per il superamento del bicameralismo paritario, la riduzione del numero dei parlamentari, il contenimento dei costi di funzionamento delle istituzioni, la soppressione del CNEL e la revisione del titolo V della parte II della Costituzione” approvato dal Parlamento e pubblicato nella Gazzetta Ufficiale n. 88 del 15 Aprile 2016?
Per il suddetto referendum le operazioni di votazione si svolgeranno nella sola giornata di domenica, dalle ore 7.00 alle ore 23.00. Le operazioni di scrutinio avverranno subito dopo la chiusura della votazione e l’accertamento del numero dei votanti.
Avviso tessere elettorali -  rinnovo o duplicato
Al fine di agevolare il rilascio delle tessere elettorali non consegnate o dei duplicati, l’Ufficio elettorale comunale sito in Piazza Costituente 1 – Albano Laziale, oltre i consueti orari, rimarrà aperto anche: 
Venerdì 2 Dicembre dalle ore 14:30 alle 18.00
Sabato 3 Dicembre dalle ore 9:00 alle ore 18:00
Domenica 4 Dicembre dalle ore 7 alle ore 23.00.
Si invita a verificare per tempo il possesso della tessera elettorale, al fine di richiedere il rilascio di eventuale duplicato al più presto, evitando di concentrare tali richieste nel giorno della votazione.

 

POSSIBILITA' VOTO IN ITALIA PER GLI ITALIANI RESIDENTI ALL'ESTERO
Gli elettori residenti all'estero ed iscritti nell'AIRE (Anagrafe degli Italiani Residenti all'Estero) riceveranno come di consueto il plico elettorale per votare al referendum costituzionale al loro indirizzo di residenza. Qualora l’elettore non lo ricevesse potrà sempre richiederne il duplicato all'Ufficio consolare di riferimento. Si ricorda che è onere del cittadino mantenere aggiornato l’UFFICIO CONSOLARE competente circa il proprio indirizzo di residenza.
In ogni caso chi, essendo iscritto nell'AIRE, intende votare in Italia, dovrà far pervenire all'UFFICIO CONSOLARE competente per residenza (Ambasciata o Consolato) un’apposita dichiarazione su carta libera che riporti: nome, cognome, data e luogo di nascita, luogo di residenza, indicazione del comune italiano d'iscrizione all'anagrafe degli italiani residenti all'estero, l'indicazione della consultazione per la quale l'elettore intende esercitare l'opzione (referendum costituzionale del 4 dicembre 2016).
La dichiarazione deve essere datata e firmata dall'elettore e accompagnata da fotocopia di un documento di identità dello stesso e può essere inviata per posta, telefax, posta elettronica anche non certificata, oppure fatta pervenire a mano all’UFFICIO CONSOLARE, anche tramite persona diversa dall'interessato, entro l'8 Ottobre 2016, con possibilità di revoca entro lo stesso termine.
Si allega facsimile del modello di opzione per chiedere di votare in Italia.



 

VOTO PER CORRISPONDENZA ITALIANI ALL'ESTERO

I cittadini italiani che per motivi di lavoro, studio o cure mediche si trovano temporaneamente all'estero per un periodo di almeno tre mesi nel quale ricade la data di svolgimento della consultazione elettorale, nonché i familiari con loro conviventi, potranno partecipare al voto per corrispondenza.
L’opzione può essere inviata entro Sabato 8 Ottobre, con possibilità di revoca entro lo stesso termine, per posta, per telefax, per posta elettronica anche non certificata, oppure fatta pervenire a mano al Comune di residenza anche da persona diversa. Verranno comunque considerate valide le opzioni che perverranno entro il 2 novembre.
La dichiarazione di opzione, redatta su carta libera e obbligatoriamente corredata di copia di documento d’identità valido dell’elettore, deve in ogni caso contenere l’indirizzo postale estero cui va inviato il plico elettorale, l’indicazione dell’ufficio consolare (Consolato o Ambasciata) competente per territorio e una dichiarazione attestante il possesso dei requisiti per l’ammissione al voto per corrispondenza (trovarsi per motivi di lavoro, studio o cure mediche in un Paese estero in cui non si è anagraficamente residenti per un periodo di almeno tre mesi nel quale ricade la data di svolgimento della consultazione elettorale; oppure, essere familiare convivente di un cittadino che si trova nelle predette condizioni).
In allegato trovate il modulo, predisposto dal Ministero, che può essere compilato (allegando copia di un documento di identità) e spedito all’ufficio elettorale del proprio comune di residenza. 
Per la consegna a mano l’ufficio protocollo, sito in piazza Costituente n° 1 osserva il seguente orario: martedì, mercoledì e venerdì 8.30-11.00, lunedì e giovedì 15.30-17.30. L’indirizzo a cui inviare detta comunicazione è il seguente:

 

I cittadini italiani che per motivi di lavoro, studio o cure mediche si trovano temporaneamente all'estero per un periodo di almeno tre mesi nel quale ricade la data di svolgimento della consultazione elettorale, nonché i familiari con loro conviventi, potranno partecipare al voto per corrispondenza.
L’opzione può essere inviata entro Sabato 8 Ottobre, con possibilità di revoca entro lo stesso termine, per posta, per telefax, per posta elettronica anche non certificata, oppure fatta pervenire a mano al Comune di residenza anche da persona diversa. Verranno comunque considerate valide le opzioni che perverranno entro il 2 novembre.
La dichiarazione di opzione, redatta su carta libera e obbligatoriamente corredata di copia di documento d’identità valido dell’elettore, deve in ogni caso contenere l’indirizzo postale estero cui va inviato il plico elettorale, l’indicazione dell’ufficio consolare (Consolato o Ambasciata) competente per territorio e una dichiarazione attestante il possesso dei requisiti per l’ammissione al voto per corrispondenza (trovarsi per motivi di lavoro, studio o cure mediche in un Paese estero in cui non si è anagraficamente residenti per un periodo di almeno tre mesi nel quale ricade la data di svolgimento della consultazione elettorale; oppure, essere familiare convivente di un cittadino che si trova nelle predette condizioni).
In allegato trovate il modulo, predisposto dal Ministero, che può essere compilato (allegando copia di un documento di identità) e spedito all’ufficio elettorale del proprio comune di residenza. 
Per la consegna a mano l’ufficio protocollo, sito in piazza Costituente n° 1 osserva il seguente orario: martedì, mercoledì e venerdì 8.30-11.00, lunedì e giovedì 15.30-17.30. L’indirizzo a cui inviare detta comunicazione è il seguente:




LINK UTILI


 
Albano in Comune
Protezione civile Albano Laziale
Segnalazioni di Condotte Illecite
Open Data

CITTÀ DI ALBANO LAZIALE
Piazza della Costituente, 1
protocollo@cert.comune.albanolaziale.rm.it
P.I. 02144461007 - C.F. 82011210588

Ufficio Relazioni con il Pubblico
urp@comune.albanolaziale.rm.it
Centralino 06 932951