testata per la stampa della pagina
Home > Comune   Ufficio Stampa   2014   Ottobre   Albano Laziale, si estende il servizio di raccolta differenziata porta a porta. Inizia il 2° step
condividi

Albano Laziale, si estende il servizio di raccolta differenziata porta a porta. Inizia il 2° step

 

La gestione dei rifiuti ad Albano cambia e si estende ancora di più. Già. Perché di questo si è parlato stamattina, alle ore 11.00 presso la Sala Nobile di Palazzo Savelli, in occasione della conferenza stampa di presentazione del progetto dell'estensione del servizio di raccolta differenziata porta a porta e della chiusura del ciclo dei rifiuti.Il Sindaco di Albano Laziale, Nicola Marini, il Consigliere delegato ai rifiuti, Luca Andreassi, l’Amministratore delegato di Volsca Ambiente e Servizi Spa, Valentino Di Prisco hanno illustrato ai numerosi cittadini presenti i particolari del progetto che coinvolgerà Albano, Cecchina e Pavona.I relatori hanno voluto sottolineare la visione e i contorni della chiusura del progetto che certamente passa attraverso l'ampliamento della raccolta differenziata porta a porta, ma si realizzerà anche attraverso:
1.       Un nuovo servizio di raccolta della plastica attraverso l’installazione di macchine industriali “mangiaplastica” eroganti in cambio buoni da spendere negli esercizi commerciali convenzionati e nei centri di grande distribuzione;
2.       La raccolta degli abiti usati, che ha portato all'assegnazione di 9 borse di studio a ragazzi di Albano, oltre ad aver consentito a oltre 6000 ragazzi del Mozambico di accedere agli studi;
3.       La raccolta degli oli esausti;
4.       L’individuazione e l’apertura della seconda isola ecologica;
5.       Un finanziamento provinciale in materia di riuso, che porterà questa tecnica ad Albano iniziando un percorso di filiera corta e recupero del materiale del tutto innovativo.
Tornando all'ampliamento della raccolta differenziata porta a porta, questa sarà estesa anche nelle aree di Villa Altieri, Le Mole, zona industriale di Pavona e zona intorno al campo sportivo di Cecchina (via Irlanda, via Spagna, ecc), coinvolgendopiù di 10.000 cittadini, ampliando così il perimetro interessato e superando il 50% di utenti serviti. In queste zone i cassonetti stradali verdi verranno rimossi e, al loro posto, verranno consegnati appositi contenitori da esporre davanti alla propria abitazione o attività, in giorni e ad orari prestabiliti, così come già avviene nelle aree interessate.  
Nelle prossime settimane aziende e cittadini interessati saranno contattati direttamente da operatori Volsca Ambiente e Servizi Spa, muniti di regolare documento di riconoscimento, per la consegna dei contenitori e i materiali illustrativi con tutte le indicazioni per separare ed esporre i rifiuti in modo corretto. Inoltre verranno organizzati diversi incontri pubblici e punti informativi per aiutare i cittadini e fornire loro sostegno in queste fasi iniziali.La maggiore quantità e qualità dei rifiuti differenziati raccolti ha consentito e consentirà sempre più di smaltirne meno in discarica, avviando al recupero una maggiore quantità di materiali riciclabili e quindi prelevando meno materie prime dall’ambiente.Protagonista di questa catena è la società Volsca, virtuosa perché in attivo. La solidità della Volsca permetterà a quest’ultima di realizzare un impianto di compostaggio che sarà di proprietà delle Città di Albano e Velletri.

Valuta questo sito: RISPONDI AL QUESTIONARIO