testata per la stampa della pagina
Home > Comune   Ufficio Stampa   2019   Dicembre   Ad Albano Laziale arrivano i "volontari civici" per le persone più fragili
condividi

Ad Albano Laziale arrivano i "volontari civici" per le persone più fragili

Ad Albano Laziale arrivano i “volontari civici”. L’iniziativa è partita dall’Assessorato alle Politiche Sociali del Comune di Albano Laziale che ha pubblicato un avviso pubblico valido fino al 30 giugno 2020 per tutti coloro che volessero accedere a questo utile servizio. Fondamentale il supporto degli enti del Terzo Settore come le associazioni solidali del territorio. I volontari forniranno assistenza e vicinanza a persone con fragilità per scongiurare eventuali situazioni di isolamento sociale o emarginazione. Inoltre saranno di supporto ai cittadini con difficoltà anche per le esigenze quotidiane come il corretto svolgimento della raccolta differenziata, che può essere difficoltosa per le persone anziane o con disabilità soprattutto se vivono in condomini privi di ascensore. Possono presentare la richiesta per il sostegno da parte dei “volontari civici”, tutte le persone residenti nel Comune di Albano Laziale che abbiano compiuto almeno 65 anni o con meno di 65 anni con invalidità o disabilità. Le associazioni coinvolte sono: ArtinMusica, Associazione Italiana Persone Down Castelli Romani, Partecipando 3.0, San Francesco Insieme per la Pace e S.O.S.teniamo la famiglia. Il Consigliere Comunale Gabriele Sepio ha commentato: «Includiamo cittadini all’interno dei nostri percorsi sociali a sostegno delle persone con fragilità, l’obiettivo prioritario dell’Assessorato alle Politiche Sociali del Comune di Albano Laziale. Questa è la via principale per uscire dal disagio e per consentire ai cittadini interessati di poter dedicare alcune ore di volontariato alla propria città e alle esigenze dei cittadini più fragili». Il Sindaco Nicola Marini ha concluso: «Diamo continuità alle attività sociali portate avanti dalla nostra Amministrazione, con  una particolare attenzione per le persone piu fragili e più in difficoltà. Diamo la possibilità ai cittadini di entrare in un circuito utile e positivo, integrandoli con il tessuto sociale cittadino».

Valuta questo sito: RISPONDI AL QUESTIONARIO