testata per la stampa della pagina
Home > Aree Tematiche   Servizi demografici   Separazioni e divorzi in Comune
condividi

Separazioni e divorzi in Comune

 

A partire dal 2014 sono in vigore nuove modalità per la separazione dei coniugi, per il divorzio e per la modifica delle condizioni di separazione e di divorzio.

Riferimenti normativi
Legge 10 novembre 2014, n. 162
Conversione in legge, con modificazioni, del decreto legge 12 settembre 2014, n. 132, recante misure urgenti di degiurisdizionalizzazione ed altri interventi per la definizione dell’arretrato in materia di processo civile (14G00175) (G.U. n. 261 del 10.11.2014 – Suppl. Ordinario n. 84)

Separazioni e divorzi davanti all’ufficiale di stato civile
L’art. 12 della Legge n. 162/2014 prevede, a decorrere dall’11 dicembre 2014, la possibilità per i coniugi di comparire direttamente innanzi all’Ufficiale dello Stato Civile del Comune per concludere un accordo di separazione, di divorzio o di modifica delle precedenti condizioni di separazione o di divorzio. L’assistenza degli avvocati difensori è facoltativa. Tale modalità semplificata è a disposizione dei coniugi solo quando non vi siano figli minori, figli maggiorenni incapaci o portatori di handicap grave ai sensi dell’articolo 3, comma 3, della legge 5 febbraio 1992, n. 104, ovvero economicamente non autosufficienti e a condizione che l’accordo non contenga patti di trasferimento patrimoniale.
È previsto un doppio passaggio dinanzi all’Ufficiale di Stato Civile a distanza di non meno di 30 giorni.
Competente a ricevere l’accordo è il Comune di :
-    iscrizione dell’atto di matrimonio ( il comune dove è stato celebrato il matrimonio)
-    trascrizione dell’atto di matrimonio celebrato con rito concordatario/religioso o celebrato all’estero.
-    residenza di uno dei coniugi.

Per procedere all’avvio della pratica è necessario compilare la modulistica allegata e prendere un appuntamento con l’ufficio stato civile telefonando ai numeri 0693295311 o 0693295313 o inviando una mail a elisa.colasanti@comune.albanolaziale.rm.it o regina.settimi@comune.albanolaziale.rm.it indicando una recapito telefonico per essere contattati.
All’atto di conclusione dell’accordo dovrà essere corrisposto il diritto fisso pari ad € 16,00, determinato con deliberazione della Giunta Comunale n.118 del 13.07.2015, da versare mediante conto corrente postale n. 51015006 intestato al Comune di Albano Laziale – Servizio Tesoreria.
I coniugi dovranno consegnare l’attestazione di avvenuto pagamento al personale dell’ufficio di stato civile.
Allegati: dichiarazioni sostitutive dell’atto di notorietà.

Separazioni e divorzi davanti all’avvocato - negoziazione assistita
L’art 6 della Legge n. 162/2014 prevede la convenzione di negoziazione assistita da uno o più avvocati per le soluzioni consensuali di separazione personale, di divorzio e di modifica delle condizioni di separazione o di divorzio.
Chi è interessato ad adottare tale procedura deve rivolgersi esclusivamente ad un avvocato per la verifica dei presupposti di legge e per tutti gli adempimenti normativi previsti.
L’accordo concluso dovrà essere munito di nulla osta o autorizzazione da parte del Procuratore della Repubblica.
L’avvocato, una volta ottenuto il nulla osta o l’autorizzazione da parte del P.M., dovrà trasmetterlo entro 10 giorni al Comune di iscrizione/trascrizione dell’atto di matrimonio.
L’accordo, da inoltrare al Comune di Albano Laziale, firmato digitalmente, potrà essere inviato via pec, entro i termini previsti dalla normativa al seguente indirizzo: protocollo@cert.comune.albanolaziale.rm.it

È possibile chiedere informazioni agli ufficiali di stato civile ai seguenti numeri ed indirizzi e - mail:
Sig.ra Settimi Regina: tel 0693295313, regina.settimi@comune.albanolaziale.rm.it
Dott.ssa Colasanti Elisa: 0693295311, elisa.colasanti@comune.albanolaziale.rm.it

 
 



Valuta questo sito: RISPONDI AL QUESTIONARIO