testata per la stampa della pagina
Home > Comune   Ufficio Stampa   2014   Novembre   Albano, presentato il progetto per la realizzazione del Sottopasso ferroviario su Via Piani di Monte Savello
condividi

Albano, presentato il progetto per la realizzazione del Sottopasso ferroviario su Via Piani di Monte Savello

 

Oggi pomeriggio, presso il Centro Anziani di Pavona, è stato presentato il progetto per la realizzazione del Sottopasso ferroviario su Via Piani di Monte Savello (approvato in Consiglio Comunale il 5 maggio 2014).Alla presenza del Sindaco Nicola Marini, del Vice Sindaco Maurizio Sementilli, Assessori e Consiglieri comunali è stato esposto il piano di lavoro che porterà all’eliminazione del passaggio a livello dando così una soluzione definitiva alla viabilità di Pavona e della Zona industriale.I lavori avranno inizio nel marzo 2015 e il progetto prevede circa  15 mesi per il suo completamento.È un’opera il cui costo ammonta a euro 8.347.515,42, diviso tra finanziamenti RFI, contributo Regionale, fondi RFI “Grandi Strutture” e il Comune di Albano Laziale che ha stanziato euro 581.949,13 , tramite accensione di un mutuo.La rete stradale di quel tratto ha sempre mostrato diverse criticità, sia per i rischi legati al passaggio dei treni, sia per l’impossibilità del transito dei mezzi di soccorso, quando è attivo il passaggio a livello, e non ultimo, per l’inquinamento atmosferico e acustico causato dalla auto in attesa.Il progetto presentato prevede la realizzazione di una galleria lunga 130 metri in asse a Via Piani di Monte Savello sotto la linea ferroviaria Roma-Velletri. La nuova viabilità si svilupperà con l’asse principale partendo dalla Via Nettunense, si snoderà verso la Zona industriale e lungo gli assi secondari che consentiranno agli autoveicoli e mezzi pesanti di raggiungere tutte le destinazioni.
I benefici calcolati, oltre al miglioramento della circolazione in generale, porteranno ad una maggiore valorizzazione delle attività produttive. Inoltre si avranno:

•       Un ridotto impatto ambientale con sostanziale mantenimento dello stato dei luoghi inalterato
•       L’abbattimento dell’inquinamento acustico e atmosferico
•       L’eliminazione dei tempi d’attesa
•       L’eliminazione dei rischi legati al transito dei treni
•       Il miglioramento della sicurezza stradale
•       Il miglioramento delle condizioni di viabilità delle abitazioni limitrofe
•       La possibilità per i mezzi di soccorso di intervenire senza ostacoli causati dal passaggio a livello.

Valuta questo sito: RISPONDI AL QUESTIONARIO